Nuova Audi Q8: il Suv che mancava

0
SHARE

È stata svelata mercoledì 6 Giugno, a Shenzhen, in Cina, la nuova Suv di Audi: la Q8, una fusione tra utility ed auto ad alte prestazioni, realizzata sulla piattaforma già vista su Q7, Porsche Cayenne e Lamborghini Urus, la MLB.
La Q8, però, si presenterà con qualche centimetro in meno rispetto alla sorella “minore”, con una lunghezza di 4.98 metri, una larghezza di 2 e un’altezza di 1.7 metri, ma con una spaziosità interna pressoché invariata ed un bagagliaio da 605 litri (che possono raggiungere i 1.755) dotato di portellone elettroattuato.Per quanto riguarda il design, la Q8 avrà uno stile da vera auto sportiva, con parafanghi dalle dimensioni generose, fanali posteriori sviluppati orizzontalmente e un montante C dalla forma quadrangolare. Inoltre, la calandra ottagonale single-frame presenta gruppi ottici a Led, mentre il tetto sarà più basso e le portiere prive di cornici.

Uno dei punti forti della Q8, però, è la tecnologia a bordo, ricca del trasferimento dati standard LTE advanced, sviluppato con Huawei, di un navigatore intelligente che terrà informato il guidatore per quanto riguarda le condizioni del traffico e del servizio Car-to-X, che consente il dialogo tra auto ed infrastrutture (come l’autostrada).All’interno, come era già successo su A8, A7 Sportback e A6, tasti e manopole si sono estinti completamente e sono stati sostituiti da due schermi touch da 10,1″ e 8,6″ che gestiscono rispettivamente il Gps e l’infotaiment, e la climatizzazione. È, inoltre, presente anche l’ormai immancabile head-up display, abbinato ad un quadro strumenti digitale da ben 12,3″.La trazione è integrale quattro con differenziale centrale meccanico, che ripartisce la coppia motrice fra avantreno e retrotreno con una rapporto 40:60. Il servosterzo progressivo ne favorisce la guidabilità, diventando anche più diretto all’aumentare dell’angolo di sterzata. I cerchi da 20″, oltre ad avere un effetto estetico notevole, contribuiscono ad ottenere una dinamica di guida unica, inoltre, le sospensioni a regolazione elettronica, o, in alternativa le sospensioni pneumatiche adattive, forniscono alla Q8 un assorbimento stradale ottimale. Così come abbiamo già visto nelle nuovissime A6 e A7, anche la nuova Q8 beneficia della tecnologia mild-hybrid (MHEV), che supporta il motore termico: utilizza una batteria agli ioni di litio che accumula fino a 10 Ah e un alternatore-starter azionato a cinghia e collegato a una rete di bordo a 48 volt. Grazie a questo sistema la Q8 può veleggiare col motore endotermico spento a velocità comprese fra 55 e 160 km/h, mentre in decelerazione l’alternatore-starter può recuperare fino a 12 kW di potenza. Una soluzione che, secondo i dati dichiarati, contribuisce ad abbassare i consumi fino a 0,7 l/100 km. Al lancio la vettura sarà disponibile con il V6 3.0 TDI (Q8 50 TDI) da 286cv e 600 Nm di coppia, che consente alla Q8 di raggiungere i 232 km/h e di toccare i 100 km/h con partenza da fermo in 6,3 secondi. Questo propulsore prevede basamento e testate con circuiti del liquido di raffreddamento separati e di pompa dell’olio a cilindrata variabile. All’inizio del prossimo anno debutteranno, infine, il tre litri turbodiesel da 231cv (Q8 45 TDI) e un benzina V6 3.0 TFSI da 340cv (Q8 55 TFSI). Per tutti è disponibile il cambio automatico a otto rapporti con convertitore di coppia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here