Jaguar E-Pace, la prova su strada della Suv britannica

0
SHARE

Abbiamo provato, a Livigno e nel passo del Foscagno, la nuova Jaguar E-Pace AWD da 180cv; un Suv unico per stile, finiture e sportività.Non chiamatela F-Pace compatta, perché più che alla Suv del giaguaro, i designer si sono ispirati alla F-Tipe, la coupé sportiva dalla quale riprende diversi dettagli, come ad esempio il taglio dei proiettori anteriori, la finestratura tipica delle sportive, gli scudi completi di enormi prese d’aria ed i fanali posteriori sottili. Ma anche nell’abitacolo si respira aria da sportiva, con i sedili avvolgenti, la plancia che domina e culmina in un tunnel centrale alto. Non a caso anche il cambio non presenta più il rotore, ma un joystick, già visto appunto sulla coupé britannica.

La linea, dicevamo, con sbalzi ridotti, ed il padiglione arcuato, è estremamente dinamica e trasmette sensazioni che nessuna concorrente riesce ad eguagliare.
Lunga 440 cm e alta 165, la e-pace si presenta compatta ed il passo di 268 cm promette un’abitabilità eccellente.Il frontale dominato dalla grande calandra e le prese d’aria generose, è impreziosito dai proiettori che nel nostro modello adottano la tecnologia a matrice Led Matrix, che offre una visione notturna unica, aumentando di conseguenza la sicurezza.

I cerchi da 20 pollici neri lucido optional hanno un aspetto quasi racing, anche se l’assetto risulta un po alto.Il tetto si chiude con un alettone di grandi dimensioni ed un lunotto estremamente inclinato, peccato che il nostro allestimento non mostri gli scarichi che sono più evidenti su altri modelli.

Il vano di carico con comando elettroattuato, ha una capacità di 477 litri che possono arrivare a 1234 abbattendo gli schienali dei sedili posteriori suddivisi in 40 e 60. Le finiture sono curate e la modularità è eccellente grazie all’ampia apertura ed il piano a livello, peccato manchi una botola di collegamento con l’abitacolo.

L’abitabilità per chi siede dietro è più che sufficiente per ospitare 3 persone, anche se chi sta al centro deve fare i conti con il tunnel voluminoso, in un ambiente rifinito in pelle e materiali pregiati, con la poltrona dotata di riscaldamento, inoltre le bocchette dell’aria. il bracciolo e le tre prese di corrente, consentono viaggi in piena comodità.Il posto guida, dominato dall’imponente plancia rifinita in pelle si fa apprezzare per i sedili sportivi, dotati di ben 18 regolazioni elettriche, 4 memorie ed il condizionamento.
A parte il comando del freno a mano in posizione non ottimale, si apprezzano il volante sportivo dal diametro ridotto ed il comando del cambio affiancato dal selettore per la modalità di guida. Comodo infine, l’ottimo maniglione sul tunnel. intuitivi i comandi del clima , mentre il grande link control di Jaguar con schermo capacitivo da 10 pollici , necessita di un poco di pratica ma è davvero completo, infatti si possono comandare numerose funzioni, a partire dal clima, ai sedili, la radio e le connessioni con lo smartphone, inoltre va segnalata l’eccellente telecamera, sia anteriore che posteriore e il navigatore con grafiche 3D, infine si può utilizzare anche come hotspot con connessione 4G.

Il quadro strumenti digitale da 12,3 pollici, cambia in base alla modalità di guida e ricorda molto da vicino il sistema adottato da Audi, con la possibilità di visionare la mappa del navigatore, inoltre vi sono riportati numerosi sistemi di sicurezza, come ad esempio il lettore cartelli stradali.

Infatti in tema di sicurezza, la e type propone una vasta gamma di dispositivi, dal mantenimento corsia, al led dell’angolo cieco, il Cruise Control adattivo e la frenata di emergenza, infine l’head up display è fondamentale.Alla guida la E-Pace è facile ed intuitiva, grazie allo sterzo programmabile che può passare da leggero a più rigido in base al settaggio, le sospensioni sono un po troppo sportive e le coperture da 20 pollici sono ottime per la tenuta ma un po meno confortevoli, in questo caso sarebbero auspicabili le sospensioni adattive ottenibili a richiesta.

Il cambio ZF a 9 rapporti è particolarmente confortevole, ma se volete avere maggior risposta bisogna adoperare il comando in sequenziale, peccato manchino le leve al volante, ottenibili a richiesta.La trazione integrale con inserimento automatico, grazie alla frizione elettromagnetica che distribuisce nel retrotreno la coppia, nel caso ci fosse perdita di aderenza sull’anteriore, consente di ottenere il giusto grip in qualsiasi condizione sia di strada che di meteo.
La scocca rigida consente cambi di direzione repentini ed un confort ai massimi livelli.

La rumorosità è al minimo, anche se il motore ogni tanto si fa ascoltare, soprattutto da fermo, ma tutto sommato l’ambiente è ben insonorizzato.

Il motore da 2 litri turbodiesel da 180 cv spinge bene ed offre buone prestazioni a partire dalla coppia di 430 Nma 1750 giri. La velocità di punta è di 205 km/h, mentre per passare da 0 a 100 servono 9 secondi netti.

Il selettore di guida posizionabile su tre settaggi, agisce su sterzo e reattività del propulsore, assecondando al meglio lo stile di guida.

I consumi del nostro modello sono in media da 6 a 6,2 litri per percorrere 100km.In sintesi la nuova E-Pace è una vettura brillante e sorprendente con un look emozionante, ma al contempo ottima per lunghi viaggi o la famiglia. Se volessimo trovare alcuni difetti, sicuramente la visibilità posteriore non è buona inoltre la lista optional è troppo ampia. Per il resto è una vettura unica nel segmento.

Il prezzo del modello in prova compreso degli accessori supera i 60.000 euro, ma la E-Pace parte da 37.000 euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here